Tatjana Masurenko

Tatjana Masurenko viola

Tatjana Masurenko è uno dei violisti più importanti del nostro tempo. Il suo stile è caratterizzato da una forte espressività e dai suoi studi musicali approfonditi e intensi. Il suo carisma e la sua naturale presenza scenica è accattivante. Oltre ai grandi concerti per viola di Walton, Bartók e Hindemith, il vasto repertorio di concerti di Tatjana comprende anche opere classiche moderne come Schnittke, Gubaidulina e Kancheli e i concerti per viola raramente eseguiti da Hartmann e Bartel. Tatjana Masurenko si è esibita come solista con orchestre tra cui la Gewandhausorchester di Lipsia, la Radio Symphonie Orchester di Berlino, la Radiophilharmonie della NDR e altre importanti orchestre in Europa e in Asia. Per molti anni è stata ospite in importanti festival internazionali come solista e musicista da camera.

Nata a Dushanbe (Tadzhikistan), è cresciuta in una famiglia di accademici e musicisti jazz russi. Il suo percorso musicale è iniziato a San Pietroburgo, nella tradizionale scuola di San Pietroburgo con i migliori insegnanti del suo tempo. Ha continuato i suoi studi musicali in Germania con Kim Kashkashian e Nobuko Imai. La sua ricerca di nuove forme di espressione della viola e nuove tecniche e concetti tonali sono state incoraggiate e influenzate da incontri con figure emblematiche quali Boris Pergamenschikow, György Kurtág, Brigitte Fassbaender e Herbert Blomstedt.

Da alcuni anni, Tatjana Masurenko persegue l’obiettivo di elevare la viola a strumento solista motivo del suo impegno per la musica contemporanea. Ha tenuto numerose prime esibizioni di nuove composizioni, molte delle quali sono a lei dedicate. Ha lavorato con compositori come Gladys Krenek recentemente scomparso, Moritz von Gagern, Dimitri Terzakis, Wolfgang Rihm, Hans-Christian Bartel, Luca Lombardi e Nejat Başeğmezler. La discografia di Tatjana Masurenko riflette gli alti standard artistici del musicista. Fin dall’inizio, prepara meticolosamente e con grande attenzione i programmi dei suoi cd. Alcune delle sue registrazioni su CD (ad esempio il concerto di KA Hartmann e i concerti di Walton, Beamish e Britten) hanno ricevuto premi tra cui il Preis der deutschen Schallplattenkritik e riconoscimenti internazionali come il Supersonic Award (Lussemburgo) e il Diapason découverte (Francia).

Attualmente, Tatjana Masurenko cura la performance storica nelle sue registrazioni su CD, non solo nel contesto della musica barocca, ma anche nel repertorio romantico del XIX secolo. Ispirata ai concetti di Jesper Christensen, si è dedicata insieme al pianista Gilad Katznelson agli aspetti interpretativi di questa musica. Tatjana Masurenko impiega grande dedizione alla valorizzazione di giovani talenti musicali. Nel 2002, è stata nominata professore di viola presso l’Università di musica e teatro di fama internazionale “Felix Mendelssohn Bartholdy” di Lipsia. Tiene anche masterclass in tutto il mondo ed è anche direttore artistico dell’International Viola Camp a Iznik (Turchia) e delle masterclass a Lipsia e Düsseldorf.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial